Questo sito contribuisce
alla audience di

Primer Occhi: c'era una volta una giovane Véronique...


posted by Veronique on , , , , , , , , ,

29 comments


...era una giovane sognatrice, ma non di quelle sognatrici sulle nuvole, era una sognatrice della peggior specie: una sognatrice convinta!
Véronique era fermamente convinta che "nulla fosse impossibile", così convinta del suo motto che lo scrisse a caratteri cubitali su una parete della sua cameretta, e fu solo la prima di una lunga serie di frasi con cui orgogliosamente colorò e riempì di giovani sognanti ideali la propria cameretta.
Il giovane imbianchino Ivan al contrario non sembrò molto felice dell'idea anarchica di scrivere sui muri che ebbe la giovane Véronique quando venne a tinteggiare la cameretta, ma questa è un'altra storia.
La giovane Véronique non si spiegava tante cose, lei ci credeva, ma queste non accadevano: perché l'ombretto nero della sua amica Simona appena lo applicava era nero e poi dopo un po' spariva e restava un alone marroncino? Chi se lo mangiava? Perché non restava? Evaporava? Perché le signorine della tv avevano lo smoky eyes perfetto che durava ore ed era intenso e profondo?



-Perché le signorine della tv non avevano l'alone dei bulbi piliferi sotto alle ascelle?- anche questo si chiedeva, ma anche questa è un'altra storia.

Perché il suo nero si trasformava in un terriccio misto?
-Un alone poi...marroncino....ma l'ombretto è nero- disperata pensava la giovane Véronique.
-Sarà forse la qualità dell'ombretto- allora giunse a pensare, e aprì il suo salvadanaio a forma di flacone gigante di Ck One (ehhhh la beauty blogger sepolta in lei), racimolò i danari e andò in profumeria a comprare un bel nero di una marca di lusso.
Speranzosa e sognatrice com'era, credeva di aver risolto ogni suo problema e invece anche quel nero era destinato ad esalare il suo ultimo respiro in un alone color terriccio.
Cominciava ad arrendersi la giovane Véronique e a vedere il suo sogno di uno smoky eyes nero e duraturo svanire, quand'ecco che arrivò l'epifania: la giovane Véronique conobbe Mr. Primer.
Una cremina, una pappetta unticcia, niente di più, eppure bastava applicare prima lui, Mr. Primer, e l'ombretto nero restava nero e per ore ed ore eh.
E fu così che la ancora giovane Véronique capì che era sì una sognatrice e che in molti potevano rimproverarla per questo, compreso il giovane imbianchino Ivan, ma che questi sogni, se si trovano i mezzi giusti, possono anche diventare realtà.
*e fu così che si fece lo smokey eyes ogni giorno della sua giovane vita e restò nero e durò per ore ecchecribbio*

In foto dall'alto verso il basso: Urban Decay Primer Potion, Too Faced Shadow Insurance, Neve Make Up Rugiada per Make up, Benefit Lemon Aid, Artdeco Eyeshadow Base, e.l.f. Eyelid Primer, Kiko Eye Base, Essence I love stage Eyeshadow base.

29 comments

  1. Sara

Leave a Reply

Lovely comments

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...